Essenza di me

La magia di uno sguardo di ghiaccio.
Ghiaccio bollente, che s’infrange su di te come mille aghi.
I tuoi occhi sono specchi vibranti di domande inespresse.
Non ancora.
Ti prenderò più tardi, quando la voglia sarà a un passo
dall’essere dolore.
Quando l’unico tuo desiderio sarà quello di essere il mio desiderio.
Quando saprai che l’unico modo per raggiungermi davvero
è quello di non cercarmi mai.

Sprazzi di lei

Asfalto bagnato nel riflesso del vetro.
Tacchi calpestano pozzanghere e cocci di vite.
Il rumore ti brucia il cervello e la gola più del sibilo che precede la Sua mano.
Muori in quell’attimo eterno.
Quando ancora il dolore non è che una possibilità.
Perché Lei potrebbe negartelo.