Martin & Radar – 2° parte

«Martin, guardami!» gli ordino, mentre allungo una mano a sfiorare i morbidi tentacoli neri. «Guardami!»
Paura? Rabbia? Eccitazione? Cosa si agita in lui? Cosa fa sì che le pupille si dilatino e la lingua sfreghi nervosa sulle labbra secche?
«Hai sete?»
«Sì. Per favore.»
Verso l’acqua nel bicchiere, i tacchi fanno rumore sulle piastrelle mentre mi avvicino a lui. Che non solleva il viso, vincendo il desiderio di farlo. Lo faccio voltare stringendogli le guance con una mano: voglio che mi osservi bere. Pochi sorsi, poi la trattengo in bocca, poso il bicchiere e mi chino leggermente.
Capisce al volo, dischiude le labbra per ricevere il prezioso liquido. È eccitante da morire… Lo vedo deglutire, sfrego le cosce insieme per un riflesso involontario.
Basta giocare al gatto e al topo, è ora di fare sul serio. Prendo il flogger e glielo metto fra i denti, una sorta di ball gag. Poi gli infilo un cucchiaino fra le dita di una mano.
«La tua safe. Quando non puoi parlare. Lascialo cadere a terra e io mi fermo.»
Con studiata lentezza gli applico mollette ai capezzoli e ai fianchi. Gli sfugge qualche gemito, ma nel complesso il suo è uno sguardo di sfida. Ed è questa la molla che mi fa scattare qualcosa dentro.
Le cordicelle appese alle mollette sui capezzoli ondeggiano appena, arrivano a sfiorargli il pube. So che non sa, so che si domanda lo scopo.
Dietro di lui, allungo una mano ad afferrare il flogger, prima di rovesciargli la testa e ficcargli in bocca due dita che sanno di me.
«Vedi quanto mi ecciti? Zitto, succhia e sta’ zitto!»
Ormai la sua, di eccitazione, è molto evidente… Lo afferro di scatto con l’altra mano e la muovo in fretta, per un brevissimo attimo che gli strappa mugolii indistinti, senza smettere di invadergli la bocca.
«No, ti prego, no…»
Il suo rantolo mi segue mentre mi sto già allontanando. Torno sui miei passi e lo schiaffeggio. Forte. Per un momento gli occhi brillano di una luce fredda.
Ma sa bene che non deve parlare.

2 pensieri su “Martin & Radar – 2° parte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...